I magnifici quattro della birra

E’ quasi incredibile che una bevanda multiforme come la birra, vero e proprio mosaico di colori, profumi e sapori, nasca in realtà da quattro semplici elementi così comuni in natura: cereali, di cui l’orzo è il principale, l’acqua, il luppolo e il lievito.

Acqua
Elemento di fondamentale importanza per ottenere una buona birra. Basta pensare che nella bevanda finita l’acqua pura, di sorgente, ricca di minerali e di altri microelementi rappresenta il 90% - 93 % del prodotto.

Orzo (e altri cereali)
Cosi come la qualità del vino dipende soprattutto dalla bontà dell’uva, la qualità della birra dipende essenzialmente dall’orzo utilizzato. Per fare una buona birra è quindi fondamentale scegliere un’ottima qualità di orzo.

Lievito
Senza il lievito la birra non si potrebbe fare. Sono questi microscopici organismi, molto diffusi in natura, che consentono la fermentazione, trasformando gli zuccheri contenuti nel malto d’orzo in alcol.

Luppolo
E’ l’ingrediente più caratteristico della birra, quello che le dona l’inconfondibile gusto aromatico e amaricato. Si tratta di una pianta rampicante, molto diffusa nei climi temperati, di cui si utilizzano i fiori femminili essiccati.

Fare la birra in 6 mosse

 I cereali germogliano fino a diventare malto

Il malto viene essiccato fino ad ottenere vari livelli di tostatura

Il malto tostato viene macinato, mescolato ad acqua e filtrato

Il mosto ottenuto viene amaricato con il luppolo e bollito

Il mosto viene raffreddato e messo a fermentare con i lieviti

La birra si lascia stagionare, si filtra e si mette in bottiglia